Lessico Elementare: dati statistici sull'italiano scritto e letto dai bambini delle elementari 

Il “Lessico Elementare” (ed. Zanichelli, Bologna, 1994) è un lessico di frequenza delle parole più conosciute dai bambini della scuola elementare, sia lette sia scritte.

Il corpus del lessico infantile, utilizzato per il lessico di frequenza, è formato da un campione di 1.088.725 occorrenze suddiviso in due settori di circa ugual dimensione; il primo settore di 587.425 occorrenze è costituito dalle composizioni scritte dagli studenti della prima fascia scolare raccolte sull’intero territorio nazionale tenendo conto delle suddivisioni in classi scolari, luogo di provenienza, sesso, regione geografica di appartenenza e rappresenta il “Lessico di Scrittura”; il secondo settore rappresenta il “Lessico di Lettura” ed è costituito da 501.300 occorrenze riguardanti il panorama delle diverse letture rivolte all’infanzia, i libri di testo e le letture a loro dedicate cioè i libri per ragazzi, i giornalini e i fumetti.

L’opera “Lessico Elementare” contiene una descrizione delle fasi del progetto, un’analisi dei risultati e un insieme di lessici di frequenza della lingua scritta scelti in base alla loro frequenza d’uso. I lessici di frequenza sono: il “Lessico Elementare di base” che contiene le 6.095 parole più frequentemente usate nei testi scritti da e per i bambini risultante dallo spoglio di tutto il corpus; il “Lessico di Scrittura” costituito dalle 3.543 parole che i bambini scrivono di più; il “Lessico di Lettura” costituito dalle 5.511 parole che i bambini leggono di più.
L’opera ha avuto un notevole successo editoriale e un enorme utilizzo tra gli esperti che si interessano dell’infanzia, in particolare tra i neurolinguisti e gli psicologi. Da poco tempo, a fronte delle continue e numerose richieste, i lessici di frequenza del “Lessico Elementare” sono stati messi a disposizione della comunità scientifica in formato elettronico.